Come pulire e smacchiare la moquette?

Gli amanti della moquette, sanno quanto sia importante ed impegnativo tenere pulito questo materiale. Ma non vogliamo scoraggiarvi dal scegliere questa pavimentazione che sta tornando di moda e possiede molti pregi, per sapere quali leggete la guida che abbiamo scritto.

Se avete un animale domestico o un figlio piccolo, allora non potete permettervi di non pulire la moquette che senno diventerebbe un covo di germi e rischierebbe di mettere addirittura in pericolo la vostra salute.

Non c’è da preoccuparsi perché i consigli che andrete a leggere di seguito sono veloci, efficaci ed economici. Scopri come pulire la moquette dalle macchie di ogni genere e mantenerla profumata. E alla fine qualche piccolo consiglio sulle cose da non fare.

Smacchiare velocemente la moquette

In casa dove le attività sono tante è impossibile non macchiare la moquette, quindi ecco un metodo di pulizia efficace su macchie unte e colorate:

  1. Tamponare la macchia con della carta molto assorbente o cospargere con amido di mais o riso. Andremo così a togliere il grosso che non è stato ancora assorbito dalla moquette.
  2. Impiegare acqua ossigenata o un prodotto smacchiante, controllando prima che non danneggi la moquette.
  3. Applicare del bicarbonato e aspettare qualche minuto.
  4. Alla fine passare l’aspirapolvere.

Togliere i cattivi odori

Per togliere il cattivo odore rimasto dopo avere smacchiato la moquette o per qualsiasi altro motivo vi basterà seguire questi 4 passi:

  1. Date una bella aspirata con una comune aspirapolvere.
  2. A questo punto cospargete la sezione maleodorante con del bicarbonato, senza esagerare perché dopo sarà difficile rimuoverlo.
  3. In uno spruzzino aggiungete acqua e un po di aceto bianco, quindi passate una leggera spruzzata e lasciate agire.
  4. Ripassate con l’aspirapolvere per portare via il bicarbonato.

Cose da evitare

Se volete che la vostra moquette abbia vita lunga e la fibra si mantenga nel tempo evitate assolutamente di:

  • Usare spazzole con setole dure
  • Eccedere con prodotti per la pulizia comperi e non che potrebbero far proliferare la muffa
  • Usare il cloro per pulire
  • Pulire con macchinari a vapore più di una volta l’anno.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *